Problemi di identificazione di specie simili

 

Hoplia walterrossii

Hoplia paganettii

 Hoplia minuta

     

A prima vista queste Hoplia, accumunate dall’avere dei tegumenti bruno-neri piuttosto uniformi, si distinguono per essere con prevalenze di squamule marroni in H. paganettii, prevalenza di squamule verdi in H. minuta, squamulazione mista con squamule giallo-verde-blu in H. walterrossii.

Hoplia minuta č, delle tre specie citate, di gran lunga quella pių comune in Italia. Hoplia walterrossii č endemita del Molise.  Hoplia paganettii, descritta di Calabria, č presente, ma non comune, anche in Sicilia.

Le setole su pronoto ed elitre in H. minuta sono corte e rade, mentre sono nettamente pių lunghe in H. walterrossii; le tibie anteriori, bidentate in H. dubia e H. walterrossii, sono invece tridentate in H. paganettii. H. paganettii presenta inoltre una squamulazione pių rada rispetto a H. walterrossii, con piccole squame rotonde sulla parte anteriore del corpo, molto allungate su quella inferiore.

Approfondimenti: 

SABATINELLI, G. 1993. Una nuova Hoplia della Costa molisana (Italia) (Col. Scarab. Melolonthidae). Boll. Ass. romana Ent.  Roma  47 (1-4): 35-38